Domane e risposte

Un sistema di allarme wireless può essere dannoso per la salute?

No, non risulta ad oggi nessun tipo di studio che indichi pericolosità in un sistema antifurto wireless. I sistemi wireless (senza filo) trasmettono su frequenze radio con modalità di trasmissione approvate dall’ETSI ( European Telecommunications Standards Institute) e quindi entro i parametri richiesti dallo stesso ETSI. La considerazione principale da fare è che comunque la trasmissione radio non è continua, quindi l’esposizione è davvero minima e certamente discontinua nel tempo. Infatti un sensore invia un pacchetto dati solo quando rileva un allarme ed il tempo di trasmissione di questi dati è davvero brevissimo con una potenza molto bassa (il termine tecnico è LPD ovvero LOW POWER DEVICES, tipico degli apparati a bassa potenza o SRD Short Range Devices, apparati a breve raggio con potenza massima di 10 milliwatt) il chè vuol dire che non ci si avvicina nemmeno lontanamente alla potenza di un campo Wi-fi o dei trasmettitori telefonici per cellulari. Una ulteriore considerazione la si può fare se si prendono in esame gli impianti monodirezionali ( generalmente i più usati) dove la centrale non ha trasmissione con i sensori ma solo con gli avvisatori di allarme (ovvero la sirena) e tutto il lavoro che svolge è solo in ricezione.
Per concludere non esiste nessun caso di esposizione dannosa per i sistemi di allarme e per l’intera categoria degli LPD/SRD.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

UN SISTEMA D'ALLARME RADIO O WIRELESS PUO' ESSERE DISATTIVATO, CLONATO O MANOMESSO?

Ovviamente tutto dipende dal sistema che si sceglie, intendiamoci bene: se questo è un sistema supervisonato che funziona con protocolli e algoritmi di comunicazione diventa impossibile disinserirlo o disattivarlo illecitamente. E comunque, nel caso in cui qualcuno tenti di forzare l'accesso, la centrale provvederà ad inviare una comunicazione telefonica al proprietario dell'impianto d'allarme indicando la tentata manomissione o il tentato ingresso illecito alla centrale. Per capirci meglio.. Pensiamo ad un sistema evoluto che solo le industrie più blasonate offrono iniziando da quello che viene chiamato: SUPERVISIONE della centrale. Questo è un sistema che controlla gli organi radio (sensori, sirene, telecomandi ecc.) con i quali la centralina è sempre connessa  e, usando un linguaggio algoritmico (da intendersi come un linguaggio univoco di colloquio), traduce la programmazione personalizzata dell'installatore (tramite computer) del sensore e della centrale in un colloquio tra loro. L'insieme di tutto questo genera di conseguenza un colloquio indecifrabile per ogni tipo di scanner o altrimenti da qualsiasi tipo di tentativo di manomissione. Naturalmente questa logica di produzione fa parte del "modus operandi" di aziende leader del mercato mondiale che poco hanno a che fare con marchi minori, quindi in caso di acquisto di un sistema antifurto, è meglio affidarsi a chi è competente in materia e che possa installare un impianto che dia tutte le garanzie necessarie.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Arriva l'estate e spesso si dorme con le finestre aperte, è possibile installare un sistema di protezione efficace?

Certo! Basta applicare alle finestre un sensore "tenda" come il DUALRED di TECNOALARM in tecnologia wireless. La protezione in questo caso è al massimo livello dato che si tratta di un rivelatore a doppio infrarosso passivo e contatto magnetico esterno. Si tratta di un rivelatore che sta avendo una richiesta smisurata dato che si è dimostrato essere il migliore in commercio e di conseguenza le richieste sono davvero moltissime. DUALRED rimane una soluzione che offre tutta la sicurezza che solo TECNOALARM può dare, di conseguenza, richiedetelo al vostro installatore di fiducia TECNOALARM e fate sogni tranquilli!

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Come si fa ad essere certi che chi installa un impianto sia realmente un tecnico qualificato TECNOALARM?

I centri abilitati all'installazione di antifurto TECNOALARM sono facilmente identificabili perchè devono avere delle caratteristiche precise e visibili dai clienti. E' necessario fare una precisazione in riguardo a chi si occupa di impiantistica, ovvero, la TECNOALARM abilita solo ed esclusivamente gli installatori che vengono istruiti e abilitati durante i corsi di formazione svolti presso la sede centrale Torinese di TECNOALARM che rilascia sucessivamente un attestato con indicato i vari percorsi formativi (ad esempio TP4-20, GSM, TP 8-64, TP 16-256, PROTEZIONE PERIMETRALE ESTERNA, TRASMETTITORI TELEFONICI, WIRELESS, SW PROG. LOC/REM, CENTRO TELEASSISTENZA, RSC, VIDEOALARM ecc.ecc.) ed abilitando di conseguenza l'installatore per i relativi corsi seguiti. Questo vuol dire in pratica che non tutti gli installatori sono certificati TECNOALARM ma solo quelli che hanno seguito i corsi di formazione. I centri abilitati come il nostro AUTOMATIC SYSTEM in più fornisce ai clienti che richiedono antifurto TECNOALARM un preventivo che viene compilato direttamente proprio sul portale di gestione TECNOALARM con le credenziali concesse dalla casa madre e con intestazione della medesima per garantire ai clienti la qualità del servizio richiesto, i costi da sostenere dei componenti uguali su tutto il territorio nazionale e le garanzie applicate ai prodotti con le relative certificazioni. Questo fa parte del repertorio di chi è realmente operatore e installatore TECNOALARM, ma, in maniera più semplice, per sapere chi è abilitato basta dare un'occhiata al sito di TECNOALARM e scoprire chi è installatore nella zona, oppure segui il link quì sotto riportato.        

TROVA INSTALLATORI SPECIALIZZATI

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 PERCHE' C'E TANTA DIFFERENZA DI PREZZO TRA I VARI IMPIANTI CHE SI VEDONO IN INTERNET?

E' una domanda che ogni tanto ci viene posta e, alla quale, rispondiamo semplicemente che questi articoli sono rivolti al "fai da te" e perciò niente tecnici installatori, niente taratura singola degli elementi che compongo l'impianto e sopratutto mancanza di una vera conoscenza della materia che è fondamentale per la messa in opera ad arte. Molto spesso poi si tratta di prodotti del tutto simili tra loro per via della componentistica abbastanza spartana e che hanno funzionalità di certo non a prova di ladro..affidare la propria abitazione a uno di questi impianti può voler dire un giorno rimpiangere amaramente di aver fatto una scelta del tutto insufficente per la sicurezza della propria casa. Non ultimo aggiungo che non è difficile incappare in prodotti costruiti in Cina e che per arrivare quì in Italia sicuramente hanno avuto qualche passaggio di mano, ad esempio l'importatore, il trasportatore, il distributore..quindi c'è da riflettere sul valore del contenuto. I sistemi di allarme pertinenti sono strumenti estremamente complicati che vanno tarati col computer come nel caso delle centrali TECNOALARM dove si esegue una indagine spettrografica del colloquio delle frequenze di rilevamento, la taratura della sensibilità dei sensori per evitare falsi allarmi, la predisposizione con il centro teleassistenza... e solo un operatore veramente preparato può fare questo, fidatevi!

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Nebbiogeno si, nebbiogeno no...

Il nebbiogeno è un deterrente fantastico, in pochi secondi rende l'ambiente mascherato da una cortina bianca e così densa da impedire la visibilità, direi che è straordinario ma..c'è un ma come in quasi tutte le cose. Infatti il suo dovere lo fa così bene da renderlo utile solo in determinate situazioni, ovvero, in ambienti dove non c'è la presenza di persone. Mi spiego meglio, non è opportuno metterlo in funzione quando nel negozio o in casa o qualsiasi posto di lavoro in quel momento c'è del personale, o la famiglia o voi stessi. Provate ad immaginare di trovarvi, per esempio, nel cuore della notte con qualcuno in casa ( dicesi ladro..) insieme a voi avvolti da questa nebbia pazzesca che di conseguenza non vi fa vedere nulla e quindi potreste vagare in un oblio poco raccomandabile urtando in qualsiasi cosa e rischiando di farvi dei danni pure seri, voi e il vostro ladro..panico! Quindi la conseguenza è ovvia: metterlo in funzione quando nei locali non vi è proprio nessuno. Così diventa un deterrente fantastico perchè saranno i ladri a fare i conti con questo antifurto. Lo straconsiglio per tutti i posti di lavoro, dalle banche ai negozi, magazzini o qualsiasi attività che può far gola ai ladri (maledetti ladri!) mentre per le abitazioni do questo consiglio: usatelo solo quando siete certi che in casa non ci sia nessuno, partite per un week-end? andate in vacanza? vi allontanate qualche giorno? Benissimo, fatene uso con la casa però VUOTA! E dormirete sogni più che tranquilli, wiwa il nebbiogeno!

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 CON UN SISTEMA DI ALLARME DELLA TECNOALARM POSSO INTERAGIRE CON IL MIO SMARTPHONE?

Certo! E' ovvio che la centrale deve essere collegata ad una linea telefonica tramite la linea PSTN oppure GSM. Per essere chiari la linea PSTN è quella della rete telefonica a filo che si utlilizza per i normali telefoni, mentre la linea GSM è quella che ha bisogno di SIM dati comunemente acquistabile dai gestori di telefonia mobile. Nel caso di utilizzo SIM dati è necessario fare richiesta del modulo optional ESP GSM-GPRS che consente di di programmare, gestire e controllare la centrale tramite il software Telegestione TCP/IP. Tecnoalarm ha realizzato un video molto esaustivo su questo argomento ed è possibile vederlo seguendo questo LINK 

 

accedendo alla navigazione si acconsente l'utilizzo dei cookie necessari per il funzionamento dello stesso Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information